30 lug 2013

L’IMMOBILDREAM MINACCIA LE VIE LEGALI: “RIMUOVETE QUEL VIDEO! …. SIAMO VITTIME E NON AUTORI DI SPAM”

Riceviamo dall'Immobildream (tramite messaggio sul canale youtube “Pummarolachannel”), pubblichiamo, rispondiamo e rettifichiamo (anche se si era già rettificato, o meglio precisato, “in automatico”).


"Con riferimento al video da voi pubblicato dal titolo "ROBERTO CARLINO, IL SITO IMMOBILDREAM E IL CONFLITTO DI INTERESSI"
vi comunichiamo che abbiamo segnalato lo stesso a YouTube in quanto contenente un messaggio fuorviante e lesivo dell'immagine Immobildream che rappresentiamo, in primo luogo perché

l'eventuale testo nascosto che citate è dovuto ad un'attività di terzi di cui Immobildream non è responsabile bensì parte lesa,
dall'altro perché i vostri riferimenti a presunti conflitti d'interesse, che comunque contestiamo, non hanno evidentemente nulla a che fare con tale attività; pertanto vi diffidiamo a rendere visibile il video in oggetto, in mancanza della rimozione dello stesso entro 48 ore ci riserviamo di agire nei vostri confronti in sede legale per tutelare i diritti della società, oltre a valutare ulteriori azioni a tutela dei diritti del Dott. Roberto Carlino.
Immobildream S.p.A.

CARO ROBERTO CARLINO E GENTILE STAFF DELL'IMMOBILDREAM, PER DOVERE DI CRONACA, DI STUDIO E DI RICERCA, NON POTREI CANCELLARE IL VIDEO, TUTTAVIA SE QUESTA PUò ESSERE UNA SOLUZIONE BONARIA PER PREVENIRE EVENTUALI AZIONI LEGALI RIGUARDANTI IL VIDEO SUDDETTO, LO RIMUOVIAMO, IN QUANTO QUEL VIDEO DI 3 MINUTI CIRCA è INSIGNIFICANTE IN CONFRONTO A QUANTO LA REPUBBLICA DEI POMODORI, E IL SUO AUTORE AL DI FUORI DEI CONFINI DI QUESTO BLOG, HANNO PORTATO A GALLA...

MI DISPIACE CHE LO INTERPRETIATE COME UN’OFFESA, QUANDO ESSO è SOLO UNA “CRITICA” DEL SITO WEB DELL’IMMOBILDREAM, CONNESSA AD ALTRI CONFLITTI DI INTERESSI E VICENDE POCO CHIARE DI CUI QUESTO BLOG NON SI OCCUPA Più ORMAI DA DUE ANNI, ANCHE SE GLI ARTICOLI CONTINUANO A INTERESSARE MOLTI EVIDENTEMENTE…

In primis: il video, anche se può essere visualizzato “singolarmente” sulla piattaforma di condivisione youtube, è inserito in un post (post che i lettori sono invitati a leggere per comprendere meglio questa vicenda e altre, connesse anche all’immagine e alle azioni della Immobildream) non parla della sola vicenda dello spam, e si parla di una “magagna web”:

 la magagna web sul sito della compagnia, anche se non fosse dovuta direttamente a qualcuno dell’immobildream (non è scritto nelle annotazioni del video e nemmeno nel post
che l’Immobildream abbia attuato quella tecnica di spam), fa capire, come è giusto secondo il diritto di cronaca e di parola, un qualcosa di utile a chi come me, si occupa di informatica e di umanistica oltre che di cronaca, e in più fa capire anche come è curata l’immagine della compagnia che, come dimostrato nelle inchieste di questo e altri blog  usufruisce, magari legalmente ma con dei problemi “morali”, di un conflitto di interessi... e in particolare in quel post si parlava, a maggior ragione, proprio dell’immagine e della pubblicità, almeno in un caso come accertato dal Consiglio di Stato http://larepubblicadeipomodori.blogspot.nl/2012/02/pubblicita-immobildream-ingannevole.html
, scorretta che questa compagnia faceva (ribadisco, ammesso che magari qualche membro infedele dello “staff-web” dell’Immobildream, molto tempo fa, ignaro delle recenti e notorie tecniche di google contro il “testo nascosto”, all’insaputa degli altri abbia avuto la geniale idea di inserire quel testo nascosto… Tutto è possibile, come anche un attacco hacker, certo molto più probabile, ma non è questo il punto, l’importante è testimoniarlo ed eventualmente fare delle ipotesi per cercare di capire come è andata realmente…).
Si parlava insomma, tramite video, commenti, post e foto (alcuni dei quali temporaneamente e “misteriosamente” scomparsi) di diversi eventi riguardanti la strategia di marketing e la gestione del sito web dell’Immobildream, e di quella “magagna web” di cui l’Immobildream, pur essendone vittima, paradossalmente nell’universo del web diventa anche “carneficie” (ED è QUESTO IL PUNTO INFORMATICO-TECNOLOGICO CHE SECONDO ME POTREBBE ESSERE IMPORTANTE PER SVILUPPI DI RICERCA FUTURI, COME TESTIMONIANO I MIEI STUDI E ALTRE PUBBLICAZIONI http://filologoweb.blogspot.nl/2013/04/il-metodo-di-lachmann-ai-tempi-di-google.html ) in quanto quella magagna web, lasciata lungo tutto il completamento della mia inchiesta, dopo svariate segnalazioni a Google e casualmente “risolta” solo dopo la pubblicazione del mi post, paradossalmente quella magagna può generare visualizzazioni non solo ai link che eventuali malintenzionati possono attirare verso il proprio sito, ma anche verso il sito dell’Immobildream stesso.

Si chiede insomma di rimuovere un brevissimo video, trascurabile rispetto ai moltissimi contenuti del sito che, dall'INCIPIT, riporta quello che si definisce un "caso filologico", anche se chi non sapesse leggere (certo la mia sintassi è complessa, il blog intero ha presentato inchieste valide ma la vena di satira tra le righe virtuali deve essere letta correttamente, e l’argomento informatico è molto complesso) potrebbe pensare che l’Immobildream ha ideato quel sistema.
E tra l’altro, prima del messaggio dell’Immobildream, avevo avuto già lo scrupolo di chiarire ancora meglio ciò nel post a cui il video è correlato, ossia che il testo potevano averlo inserito terzi (ma questo, non toglie che il sito dell’Immobildream, almeno fino a quando non se ne sono accorti, ha potuto usufruire di quelle visualizzazioni, anche come vittima, e infatti poi Google li ha penalizzati per un po’).


Insomma, in questo articolo correlato al video, inclusi aggiornamenti e commenti cancellati a causa di un errore personale o di un’anomalia (l’ennesima), era scritto:
Per prima cosa un caso "filologico" che riguarda l'azienda che presiede, l'Immobildream: il sito web di questa, come dimostrato dal video che segue, è pieno di testi "nascosti" con espliciti riferimenti sessuali e perversioni varie: in pratica lo scopo è quello di ricevere, anche se il sito si occupa di vendere le case, ascolti anche da chi cerca tutt'altro che le case.
 LA FILOLOGIA DEL FUTURO SBUGIARDA CARLINO
                                                                                                                                                                        
La magagna-web è stata scoperta da chi vi scrive mentre si occupava di un'altra vicenda poco chiara, un esempio pratico, documentato e concreto di quanto sia palese il conflitto di interessi in cui si trova Roberto Carlino.

Qualcuno, credo l’autore del blog, Fontelaurentina, commentò il mio post (commenti, si ripete, ora spariti), cogliendo per l’appunto il mio messaggio perfettamente, sia da un punto di vista tecnico-informatico che di cronaca, comunicando che il sito dell’Immobildream era stato aggiornato, anche se nel mio video rimane la cache, e che quello spam poteva essere frutto di terzi, ma che comunque dava l’idea di carenze del “marketing” (almeno in quel caso per quello che riguardava il sito web, e un sito web di un'azienda così importante per essere indicizzato dovrebbe difendersi molto meglio dallo spam) dell’Immobildream, e non era un insulto, bensì una critica, come sarei libero di criticare positivamente o meno uno spot pubblicitario di una macchina o un sito web di un quotidiano, in qualità di consumatore…
Dopo la sparizione del commento, e per “dovere” di precisione nei confronti di chi fosse interessato nell’Immobildream e avesse ancor meno competenze informatiche di me, ho voluto specificare ancora meglio questo punto, aggiornando il post con una frase
Per prima cosa un caso "filologico" che riguarda l'azienda che presiede, l'Immobildream: il sito web di questa, come dimostrato dal video che segue, è pieno di testi "nascosti" con espliciti riferimenti sessuali e perversioni varie: in pratica lo scopo è quello di ricevere, anche se il sito si occupa di vendere le case, ascolti anche da chi cerca tutt'altro che le case. Questo testo potrebbe essere stato nascosto, in tempi più recenti dato che difficilmente si andrebbe a utilizzare direttamente nel proprio siti, da terzi "pirati informatici" non riconducibili all'immobildream.
LA FILOLOGIA DEL FUTURO SBUGIARDA CARLINO

Quindi, quello che c'era da rettificare (o meglio da precisare) lo si era già precisato.

Nel Mondo ci sono così tanti problemi: malattie, hacker (sarebbe meglio definirli "crackers"), guerre e disgrazie di ogni genere e mi chiedo: perché accanirsi su un video che dice la verità?! Se si è fatto un errore, è stato quello di non specificare da subito che l’azione dello spam poteva essere stata adottata da terzi, ma questo a mio avviso non è importante e, per chi abbia competenze in materia, dovrebbe essere sottointeso: in primis perché un sito che, per mesi forniva risultati anomali in Google (e google invita gli utenti a fare segnalazioni di questo genere), di una compagnia che (al di là del fatto che Roberto Carlino,  dipendente di tutti noi cittadini italiani, si trovi in un conflitto di interessi grande quanto almeno un quartiere residenziale, e con lui sono “complici”, almeno moralmente, i tanti costruttori come Marronaro e Caltagirone vari, la miriade di società che a loro fa capo o che con loro hanno affari –permettetemi la vena demagogica “grillina”-) così importante nel mercato italiano che nell’era del web non riesce ad aggiornare il suo sito per mesi, che parlano ora di “eventuale” spam, dopo che lo hanno rimosso (probabilmente anche grazie al mio articolo e alle segnalazioni a google) e dopo che nel video “filologico” si nota appunto che quella è una cosiddetta copia cache, ossia una fotografia che immortala diversi stadi e aggiornamenti di un sito web… E come si è spiegato sulle pagine di questo blog, e anche in moltissimi altri forum colmi di lamentele, oltre ad aver fatto anche pubblicità scorretta come aveva affermato il Consiglio di Stato, spesso non si è riusciti a consegnare le case in tempo, per esempio: insomma, il succo di questo e altri articoli e video, è che non si vogliono offendere le persone che lavorano al sito web o lo staff dell’Immobildream, ma che Carlino ha fatto una grande carriera da agente immobiliare, e forse dovrebbe lasciar stare la politica e dedicarsi di più a curare la sua azienda… Del resto, anche persone come Berlusconi, lo hanno sempre ricordato: da quando sono in politica le loro aziende sono in crisi, ci facciano quindi il piacere di dedicarsi solo ai loro affari personali e non sacrificarsi troppo per il bene pubblico, e lascino in pace satira, cronaca e ricerca.

E ancora un paio di “malizie” finali…
E poi non si chiede nemmeno una rimozione della quale fornire tempestiva comunicazione, ma in 48 ore: Carlino, coerente con la linea del centrodestra, vuole, in accordo e in anticipo del nuovo "decreto-diffamazione", l'obbligo di rettifica in 48 ore, per l'appunto, ma che non si applica ai blog, che non per questo diventano pubblicazioni "fuorilegge".

Seconda malizia finale: in realtà il video, come tutti quelli di pummarolachannel, è povero e realizzato con mezzi (compresi i software) rudimentali e perlopiù gratuiti: sarà che si comincia a chiedere di cancellare un video per poi chiedere di cancellare tutti gli articoli?

Questo, come molti altri blog che non sono sponsorizzati da comici prestati alla politica non ha una grande visibilità (a oggi, dal 2009, l’intero blog è stato visualizzato appena 20000 volte): è quindi anche più vulnerabile alle denunce, sia che queste siano fondate e che io abbia commesso un grave errore, sia che somiglino più a delle intimidazioni… E quindi: fate pure, non è la prima volta che ricevo una richiesta di cancellare contenuti con minaccia legale "in allegato", e in questi due anni sono anche diventato giornalista pubblicista, se ho sbagliato mi indebiterò a vita, pagherò con i risarcimenti e le multe, con la galera come Sallusti ?! (questo forse no, perché ci hanno messo la toppa col decretuccio), con eventuali sanzioni dell’ordine dei giornalisti: alla fine se fosse solo questo, saremmo in un paese abbastanza democratico e onesto, ma la democrazia è un qualcosa a cui si può solo aspirare, ci si deve “tendere” all’infinito come nel concetto matematico.



Paolo Maria Addabbo: autore del blog "La Repubblica dei Pomodori" e gestore del canale youtube "Pummarolachannel"

Aggiornato il 25/01/2015


Nessun commento:

Posta un commento